Home Page Image

Fondazione Benetton
Studi Ricerche

La Fondazione per il paesaggio



Concorso Luoghi di valore - Edizione 2007

La Fondazione Benetton Studi Ricerche ha organizzato nel 2006 il concorso Luoghi di valore al fine di individuare, in ambito locale, paesaggi, giardini, spazi aperti nei quali la condizione dei patrimoni di natura, di memoria e di invenzione sia tale da contribuire alla elevazione della cultura, del gusto, della qualità della vita delle persone e delle comunità che li abitano o li visitano.

L’iniziativa si affianca idealmente alla annuale campagna di attenzioni verso un luogo del mondo, in particolare dell’Europa, denominata Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino.

Il concorso Luoghi di valore si è organizzato attraverso la raccolta di segnalazioni che hanno dato informazioni e testimonianze adeguate a comprendere lo stato di salvaguardia e di valorizzazione dei luoghi medesimi, nonché i tratti essenziali della loro forma e vita, situati nel territorio della provincia di Treviso.

Le segnalazioni pervenute sono in prima istanza state verificate da una Commissione nominata dalla Giuria del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino e sottoposte alla Giuria medesima, la quale, a sua volta, ha selezionato i luoghi meritevoli del riconoscimento pubblico di "Luoghi di valore".

Il riconoscimento è stato attestato e presentato pubblicamente dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche sabato 20 ottobre 2007, con un dibattito in cui sono stati illustrati alcuni casi e discusse le motivazioni della Giuria, composta da: Carmen Añón, Domenico Luciani, Monique Mosser, Lionello Puppi.


CONCORSO LUOGHI DI VALORE 2007 - COMUNICATO DELLA GIURIA
La giuria del Premio Internazionale Carlo Scarpa per il Giardino e del concorso Luoghi di valore ha esaminato i materiali inviati per motivare e illustrare le centoquaranta segnalazioni, esposti nella mostra in corso negli spazi aperti di palazzo Bomben a cura della Fondazione Benetton Studi Ricerche. La giuria esprime il più vivo apprezzamento per la qualità e l’efficacia dei materiali stessi, per tutto il grande lavoro di ordinamento espositivo compiuto, per gli approfondimenti audiovisivi, fotografici, cartografici e editoriali elaborati dall’équipe della Fondazione. Il metodo sperimentale seguito in tutto l’itinerario compiuto nell’arco di un anno colloca l’indagine sul legame universale tra la persona, la natura, la memoria, la tensione modificatrice in un terreno inedito e particolarmente fertile. Questa ricerca collettiva, avviata attraverso un dialogo maieutico tra società civile e specialismi interessati, appare come un’operazione scientifica e culturale, necessariamente pluriennale, che si pone su un livello di assoluta eccellenza europea. La giuria, perciò, all’unanimità, rifiuta ogni logica meritocratica e riconosce pubblicamente a tutti i luoghi segnalati l’attestazione di luogo di valore. Tutti i luoghi segnalati, osservati e descritti con lo sguardo interno di chi ci vive o ci lavora, divengono, nella loro estrema varietà di forme, di dimensioni, di caratteri, materiali indispensabili a portare più avanti la conoscenza delle esigenze, dei linguaggi, dei gusti della comunità, e per questa via a creare condizioni più avanzate per la salvaguardia e la valorizzazione dei nostri luoghi, per la qualità della nostra vita, per le prospettive future delle nuove generazioni. La giuria affida all’ “oasi di pediatria” dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso il compito di mascotte dei luoghi di valore, portabandiera di quelli già segnalati e portafortuna di quelli che lo saranno.
Carmen Añón, Domenico Luciani, Monique Mosser, Lionello Puppi
Treviso 20 ottobre 2007

"...Il luogo non viene qui indagato con i saperi, le sensibilità, i gusti degli addetti ai lavori, ma illuminato con la luce di chi lo vive, di chi ne fa parte."
arch. Domenico Luciani, ottobre 2007 - Fondazione Benetton Studi Ricerche
tratto dal catalogo della mostra delle segnalazioni Concorso Luoghi di valore 2007 Treviso dal 16 ottobre 2007 al 3 febbraio 2008

I testi sono tratti dal sito e da documenti ufficiali della Fondazione Benetton Studi Ricerche, a cui si rimanda per tutti gli approfondimenti del caso.


Associazione Culturale BORGO BAVER onlus
C.F. 91031190266 - © 2007-12